cai

2° Corso Yoga per l’arrampicata 2017 aperte le iscrizioni

2° Corso Yoga per l’arrampicata 2017                           

Dopo il successo della prima edizione, con la fattiva collaborazione di Gian Maria Mandelli, abbiamo proposto ai Soci CAI il 2° corso di “Yoga propedeutico all’Arrampicata” tenuto dall’istruttore Giuseppe Prina.

Organizzato presso la palestra delle Scuole Medie di Valmadrera il corso comincia martedì 24 gennaio e continua per quattro lezioni settimanali il martedì dalle ore 20.30 alle ore 22.30. Il costo comprensivo dell'iscrizione alla palestra fino a pasqua è di 60 euro 

Novità, ai più sconosciuta, ha permesso di toccare con mano le indubbie possibilità intrinseche di questa disciplina, tesa ad aumentare in modo esponenziale l’equilibrio psico-fisico indispensabile per ottenere significativi progressi nell’arrampicata.

Ovviamente, ognuno di noi vive lo sport a modo proprio; tuttavia, se guardiamo ai benefici della pratica dello yoga, è facile capire come questo ci porti a sviluppare e potenziare proprio quelle caratteristiche necessarie ad affrontare al meglio il “mondo verticale”.

Mi riferisco alle qualità fisiche, legate alla forza, alla resistenza, alla flessibilità e all’equilibrio; alle qualità mentali, legate alla capacità di essere concentrati e di saper gestire le situazioni impreviste; e alle qualità emotive, ovvero quelle legate alla capacità di vivere con serenità il tempo che trascorriamo in montagna.

Lo yoga ci permette di interagire con tutti questi importanti aspetti dell’arrampicata in quanto, durante la pratica arrampicatoria, oltre a lavorare con il nostro corpo, e di conseguenza con i nostri “muscolitendinilegamenti“, impegniamo anche la mente, concentrandoci sulla respirazione e sui messaggi che il nostro corpo ci invia.

Questo fa in modo che si instauri un meccanismo che a livello teorico è difficile da comprendere, ma che in realtà è una naturale conseguenza della pratica, in grado di risvegliare e di potenziare le nostre qualità nascoste, come ad esempio la capacità di concentrazione, la capacità di riconoscere e accettare i nostri limiti, la consapevolezza, e quel famoso “vivere il qui ed ora” che nell’arrampicata è molto importante.

Non è un caso infatti che lo yoga venga sempre più spesso incluso nei programmi di allenamento degli atleti professionisti, e che molti di noi amanti della montagna decidano di avvicinarsi sempre più frequentemente a questa disciplina.

Per informazioni e iscrizioni scrivere a: segreteria@caivalmadrera.it

YOGA