cai

Giorgio Spreafico “LUCE”

Riceviamo e volentieri pubblichiamo l'appello per la serata.

 

Assessorato alla Cultura del Comune di Valmadrera
Con la presente vogliamo segnalarvi un'’iniziativa che può incontrare il vostro interesse e per la quale vorremmo richiedere la vostra collaborazione.

In data 4 dicembre 2013, alle ore 21,00, presso la Sala Auditorium del Centro Culturale Fatebenefratelli, abbiamo organizzato un incontro con Giorgio Spreafico che presenterà il libro "“LUCE"” scritto con il fratello Antonio.

Antonio Spreafico, noto e apprezzato architetto lecchese, nel 2011 ha scoperto di essere affetto dalla SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), malattia degenerativa incurabile e paralizzante.
Davanti al trauma di trovarsi di fronte ad una prospettiva così tragica e imminente Antonio ha però non solo trovato la forza di reagire, ma anche quella di diventare diretto testimone del suo percorso di dolore, di gioia, di conoscenza di sé, di fede.
Il fratello Giorgio Spreafico ha aiutato Antonio nel trasformare in racconto le sue emozioni e le sue scelte. Ora è lui a dare voce all’'esperienza vissuta e a spiegare il senso delle pagine che ne sono scaturite.
Con questo libro Antonio Spreafico ha voluto anche ricordare la sua vicinanza alla Comunità di Via Gaggio e al suo fondatore padre Angelo Cupini, infatti l'’intero ricavato della vendita del libro andrà a favore della Casa sul Pozzo di Chiuso per la realizzazione di iniziative di sostegno a giovani e immigrati.
La serata ha quindi anche una ’importante finalità benefica.
Inutile sottolineare come, al di là dell'’importanza e dell'’interesse degli argomenti trattati e della testimonianza offerta, anche l’'affetto e la gratitudine verso Giorgio Spreafico – che tanto ha fatto per far conoscere e amare le nostre montagne e i nostri alpinisti – hanno reso doverosa da parte nostra la realizzazione di questo incontro.
Vi chiederemmo pertanto di esprimere il vostro apporto con la presenza alla serata, promuovendo la stessa attraverso i canali a vostra disposizione e presso le persone di vostra conoscenza.

Ringraziandovi anticipatamente,
L’'Assessore alla Cultura Raffaella Brioni
La Responsabile Biblioteca Katia Cesana