cai

Mostra personale Luisa Rota Sperti

“Montagne: l’Epica e l’Incanto” nell’opera di Luisa Rota Sperti.

Dal 10 novembre 2012 al 02 dicembre 2012

Mostra personale organizzata da: C.A.I. di Lecco, Comune di Lecco e Simul (Sistema Museale Urbano Lecchese). Con la collaborazione di: Comune di Mandello del Lario, C.A.I. Grigne di Mandello del Lario, Les Cultures-Progetto Iride (Rongio), Libreria MondoLibri di Lecco e Fondazione Ercole Carcano di Mandello.

Sedi espositive: Lecco Torre Viscontea (Piazza XX Settembre) I cicli pittorici – Le illustrazioni – I video

Inaugurazione: sabato 10 novembre ore 18 con la partecipazione di Roberto Mantovani e Alberto Benini
Orari: da martedì a venerdì ore 15-19  –  Sabato e domenica ore 10.30-12.30 15-19  –  Lunedì chiuso

Mandello del Lario CAI Grigne (Via Riva dell’Ospizio)
Sasso Cavallo: bozzetti e libretti con fotografie di Alberto Locatelli

Inaugurazione: sabato 10 novembre ore 21 con Carlo Caccia: Conversazioni Alpine
Orari: martedì e venerdì ore 20.30-23

Mandello del Lario Fondazione Carcano (Via Statale 7) Percorso nelle leggende con tavole e installazioni Le fotografie delle “creature” sono di Marina Gallandra

Inaugurazione: domenica 11 novembre ore 16 con rinfresco equosolidale
Orari: da martedì a sabato ore 15.30-18.30  –  Domenica 10-12 15.30-18.30

La vasta esposizione di Luisa Rota Sperti può essere definita un “antologica alpina” con un ricco percorso sull “illustrazione”. La Mostra propone le differenti forme espressive che hanno caratterizzato il lavoro dell’autrice in questi ultimi anni di “quasi assenza da Lecco”.

La rivisitazione dei cicli precedenti e l’anteprima su quello in corso sono il cuore dell’esposizione. Si spazia così dalle scalate alle vette, ai percorsi nelle valli delle leggende, alle arrampicate sulle altissime pareti, alle colline degli spaventapasseri…

Unitamente alle grandi tavole, sarà presentata una vasta panoramica di materiale prettamente illustrativo: dalle proprie creazioni alla preziosa collaborazione con la scrittrice accademica del GISM Paola Favero.
Filmati di Ferruccio Ferrario, Ruggero Meles, Sabrina Bonaiti e Lien Nollet/Irene Pampanin.